Skip to content →

Sistema Nervoso

il sistema nervoso regola la nostra postura e viceversaSistema Nervoso

Come funziona il Sistema Nervoso? Scopriamo cosa avviene nella vita di tutti i giorni.

Qualche considerazione su cosa oggi intendiamo per Sistema Nervoso può migliorare la nostra consapevolezza sul funzionamento di questa parte preziosa del nostro “essere umani”.

Il Sistema Nervoso, 24 ore su 24 ,“lavora” per la nostra vita e quindi anche per proteggerci dallo stress dannoso.

Oggi potete trovare centinaia di libri e siti divulgativi e scientifici che parlano del sistema nervoso, vedi p.e. nostra bibliografia.

Qui, in particolare, accenneremo alla funzione del sistema nervoso in relazione alla Neuroplasticità del cervello.

Perché avere idee chiare su come funziona la neuroplasticità del cervello (ossia di una parte importante del nostro sistema nervoso) può esserci di concreto aiuto nella vita di tutti i giorni.

Nelle considerazioni che seguono, per semplicità, utilizzeremo in modo intercambiabile le parole cervello e Sistema Nervoso.

E utilizzeremo il concetto di neuroplasticità prevalentemente in riferimento alla capacità che il nostro cervello ha, per proteggere la nostra esistenza, di modificarsi per adattarsi al contesto in cui ci troviamo.

Negli anni ’90 il concetto di neuroplasticità, anche nella comunità scientifica, ha rimpiazzato la precedente convinzione che il cervello fosse un organo sostanzialmente statico (ovvero poco modificabile dopo i vent’anni d’età ).

Oggi chi si occupa di neuroplasticità esplora sia come funziona il cervello che come cambia nel corso della vita.

Ci sono alcune cose semplici ma basilari da conoscere per ottimizzare a nostro favore la plasticità del cervello:

a) Non è solo il cervello ad essere coinvolto nel processo di neuroplasticità.

Il cervello non è un organo isolato, esso lavora di concerto con il nostro corpo e il nostro corpo è in relazione permanente con l’ambiente esterno inteso sia come ambiente fisico che relazionale.

E tutto questo avviene come avviene per effetto della “forza di gravità” che 24 ore su 24 da forma alla nostra postura non meno che al nostro essere “esseri umani”;

b) La neuroplasticità ha anche un lato “oscuro”: quando parliamo di neuroplasticità spesso lo facciamo solo in termini di possibili cambiamenti e trasformazioni positive.

Ma è importante ricordare che la neuroplasticità del cervello, nel suo relazionarsi con l’ambiente in cui viviamo, può portarci anche ad assumere dipendenze e “cattive abitudini” che non servono al nostro benessere.

E così rischiamo di tenere comportamenti che, senza che ce ne accorgiamo, ci ostacolano nell’espressione delle nostre potenzialità nel mondo del lavoro e nelle scelte di vita.

Da ciò consegue che non è sempre facile liberarsi dalle abitudini.

Ed è bene ricordarsi anche che, talvolta, le “cattive” abitudini ci sono state di prezioso aiuto in momenti particolari nella nostra vita.

c) Sempre a proposito di “cattive” abitudini vi segnalo che, spesso, le più insidiose sono quelle apparentemente insignificanti e/o non percepite come “dannose”.

Queste, subdolamente, si accumulano nel nostro sistema nervoso dando a volte vita a forme di stress in grado di minare fortemente la qualità della nostra esistenza;

d) per cambiare le nostre abitudini (cattive e non) spesso non ci sarà di molto aiuto ricorrere al ragionamento logico e/o anche allo scandagliare nel nostro passato.

Il cervello spesso non gradisce tutto questo e si difende barricandosi sempre di più dietro le vecchie abitudini.

Il sistema nervoso umano si è venuto formando nel corso di centinaia di migliaia di anni con il preciso scopo di proteggere la nostra esistenza.

E quando percepisce segnali di pericolo imminente si è strutturato nel tempo per fidarsi più dei segnali che riceve dal nostro corpo

che di quelli che riceve dall’attività della nostra mente logica che, per inciso, si sta strutturando da molto meno tempo.

P.S. Troviamo modi per (ri)dare attenzione e spazio adeguato ai segnali che il nostro corpo attraverso la Postura, il nostro intuito e le nostre emozioni, ci invia di continuo per proteggere il nostro benessere psicofisico.

E per farlo in modo naturale, la prima cosa da fare è imparare come togliere spazio a cose come p.e. il chiacchericcio, l’ascolto di certi mass media, pubblicità e propaganda… per avere più tempo da utilizzare per conoscere e capire come funziona davvero e si regola quella meraviglia che è il nostro corpo di “esseri umani”.

Postura
Stress Dannoso
Mondo del Lavoro
Una Via